';
side-area-logo
da 144 €
Prenota >>


Fra borghi e foreste

Fra borghi e foreste

Viaggio slow fra i più bei borghi romagnoli

L’entroterra romagnolo è un caleidoscopio di possibilità: paesaggi che cambiano dalla montagna alla collina fino al mare, borghi bellissimi dalla storia antica, agriturismi e cantine dove assaporare una tradizione enogastronomica senza pari. Tutti a portata di bicicletta o da visitare in lunghe passeggiate.
Carpegna (Parco Sasso Simone e Simoncello)

MATTINA:

  • Risveglio muscolare in spiaggia

Con la sveglia di buon’ora, un personal trainer seguirà il risveglio muscolare sulla spiaggia di Bellaria.

Partenza per Carpegna (Parco Sasso Simone e Simoncello):

  • Escursione sul sentiero CAI 101 da Carpegna all’Eremo di Carpegna

( https://www.pesarotrekking.it/monte-carpegna/sentiero-101.html )

Questo sentiero collega il paese di Carpegna con l’Eremo di Monte Carpegna, attraversando l’ampia zona boscata che caratterizza il versante sud della montagna ed il panoramico Passo del Trabocchino.

La partenza del sentiero si trova nella frazione di San Pietro. Il sentiero è per lo più boschivo, con zone anche immerse nella vegetazione e con tratti in cui fare attenzione ai propri passi. Nell’avvicinarsi all’Eremo, però la vista si amplia e permette di ammirare anche il paesaggio roccioso del Parco Sasso Simone e Simoncello.

Raggiunto l’Eremo dedicato alla “Madonna del Faggio”, nei pressi sono presenti anche una fontana che fornisce dell’ottima e fresca acqua, un rifugio attrezzato con servizio di bar/ristorante ed una stazione sciistica molto attiva nei mesi invernali.

Pranzo: presso il rifugio della Madonna del Faggio

POMERIGGIO:

  • Rientro sul sentiero CAI 101 per Carpegna

 

  • Visita alla Antica Stamperia Carpegna

Antica Stamperia Carpegna da sei generazioni stampa a mano su tela utilizzando matrici in legno e il tradizionale colore ruggine.

Visitando la Bottega si ammirano, sulle vecchie mensole in legno oltre mille matrici diverse fra loro, che segnano il passaggio delle generazioni. I motivi floreali, pittorici e tradizionali testimoniano una religiosità popolare come la classica icona di S. Antonio Abate, protettore degli animali domestici, un tempo stampato sulle coperte dei buoi.

Antichissimi stampi con fantasie ornamentali e cashmere, riportano invece alla mente quella che era la stampa a mano su tela praticata in tutt’Europa nella prima metà dell’ottocento dietro la scia William Morris e dell’ “Arts and Crafts”.

Rientro a Bellaria

Aperitivo presso il Caffè del Fauno a Bellaria

Cena in hotel o nei dintorni.

Da Bellaria a Poggio Torriana

MATTINA:

  • Risveglio muscolare in spiaggia

Con la sveglia di buon’ora, un personal trainer seguirà il risveglio muscolare sulla spiaggia di Bellaria.

  • Preparazione al percorso del giorno

Grazie a guide e professionisti, vengono noleggiate o controllate le bici in dotazione per poter partire pronti.

Partenza per Poggio Torriana

  • Percorso ciclabile verso Ponte Verucchio

Percorrendo il lungomare da Bellaria a Rimini, dalla zona di borgo San Giuliano si può seguire la pista ciclabile lungo il fiume Marecchia, raggiungendo il Parco della Cava e infine Ponte Verucchio, a Poggio Torriana.

Pranzo: presso il ristorante La Capannina di Ponte Verucchio

POMERIGGIO:

  • Percorso ciclabile da Poggio Torriana a Bellaria

Seguendo la Via Santarcangiolese, si può raggiungere Santarcangelo, prima tappa del rientro

 

  • Tappa a Santarcangelo: visita alle grotte tufacee con degustazione

Dopo aver percorso gli antichi cunicoli delle case del Monte Giove, dove si conservavano i vini e si rivive la storia di un tempo, si può fare una piccola degustazione presso la Grotta dei Piaceri, in pieno centro.

 

  • Rientro a Bellaria sulla pista del fiume Uso

Da Santarcangelo si raggiunge sempre in sella San Mauro Pascoli, in particolare il parco di Villa Torlonia. Da qui si segue la pista del fiume Uso e si rientra a Bellaria.

Rientro e messa in “garage” delle proprie bici o restituzione di quelle a noleggio.

Cena in hotel o presso la Taverna Da Bruno

Brisighella

MATTINA:

  • Risveglio muscolare in spiaggia

Con la sveglia di buon’ora, un personal trainer seguirà il risveglio muscolare sulla spiaggia di Bellaria.

Partenza per Brisighella

  • Passeggiata sulla Via degli Asini

Questa strada sopraelevata era camminamento di ronda e via di comunicazione. Fu nel tempo fu coperta e inglobata nelle abitazioni quando perdette la sua funzione di difesa. In seguito in questo quartiere abitavano i birocciai, che trasportavano il gesso dalle cave sovrastanti il paese, servendosi di asinelli, da cui il nome “Via degli Asini”.

  • Visita al Borgo di Brisighella

Brisighella è un borgo antico, che si adagia ai piedi di tre inconfondibili pinnacoli rocciosi su cui poggiano una Rocca del XV secolo, la Torre cosiddetta dell’Orologio ed il Santuario del Monticino. La rocca oggi ospita il museo dell’uomo e del Gesso, da cui si può intraprendere una passeggiata panoramica per raggiungere il santuario della Madonna del Monticino.

Pranzo/degustazione di oli e prodotti locali presso Terre di Brisighella (su prenotazione)

POMERIGGIO:

  • Nordic Walking con i percorsi del Parco della Vena del Gesso.

Il “Parco Nordic Walking” di Brisighella è una rete di anelli brevi, sommabili fra loro, adatti a chi desidera iniziare a muoversi coi bastoncini, seguendo la segnaletica dettagliata nelle distanze e nelle difficoltà. Gli itinerari permettono di raggiungere i luoghi più caratteristici della Vena del Gesso, attraverso la storia, la geologia e gli straordinari panorami di Brisighella. L’utilizzo dei bastoncini e la tipologia dei percorsi favorisce allenamenti progressivamente più lunghi, migliorando la coordinazione e la resistenza fisica. Ogni itinerario parte e arriva da un parcheggio dove è possibile lasciare l’automobile. Bastoncini in uso gratuito presso l’ufficio turistico di Brisighella e il Centro Visite Ca’ Carnè, che è anche punto di riferimento per l’inizio delle escursioni.

Cena presso il Ristorante “La Cantina Del Bonsignore” di Brisighella

Rientro a Bellaria e in hotel

X