';
side-area-logo
da 49 €
Prenota >>

Sapori di Romagna

Sapori di Romagna

Una giornata alla scoperta del gusto

La cucina romagnola non ha bisogno di presentazioni: dalla piadina ai vini, dalla pasta fresca alle specialità di pesce, è un trionfo di gusto e genuinità. Merito anche degli ingredienti e dei metodi di preparazione rimasti invariati negli anni: come per il formaggio di fossa o la pasta fresca, ancora tirata a mano con il mattarello.
Bellaria – Sogliano – Poggio Torriana – Santarcangelo

Il percorso si può eseguire in bicicletta o mountain bike, o per chi preferisce muoversi con un percorso meno impegnativo possono usare mezzi su gomma.

  • Check tecnico per l’attrezzatura bike

Grazie a guide e professionisti, vengono noleggiate o controllate le bici in dotazione, oltre all’abbigliamento tecnico o accessori più indicati per la percorrenza.

Partenza per Sogliano da Bellaria.

  • Prima tappa: degustazione formaggio di Fossa alle Fosse Venturi

La degustazione si svolge presso i locali delle Fosse Venturi, nel borgo storico di Sogliano al Rubicone in provincia di Forlì-Cesena, centro antico in cui ha origine il Formaggio di Fossa e località in cui avveniva e tutt’ora ha luogo la tradizionale trasformazione del formaggio nelle caratteristiche fosse di stagionatura in tufo.

La visita comprende una guida che illustrerà il procedimento di lavorazione e stagionatura del formaggio alle Fosse Venturi, accompagnata dalla proiezione di documentario dettagliato di tale procedimento. Inoltre nel locale è presente una botola in vetro calpestabile che rende visibile la tradizionale fossa di tufo in qualsiasi periodo dell’anno.

La degustazione di formaggio più essere accompagnata anche da altri prodotti legati alla tradizione e alla produzione delle Fosse Venturi.

Partenza per Poggio Torriana

  • Seconda tappa: Borgo di Montebello e Torriana

Poggio Torriana ospita due dei borghi più belli dell’entroterra: Montebello ospita il castello di Azzurrina, diventato famoso per la leggenda legata al fantasma di Guendalina Malatesta, che sembra abitarvi ancora dopo più di 700 anni. È possibile visitare la rocca accompagnati da una guida.

A Torriana, a circa 3,5 km da Montebello, rimangono invece solo le torri di guardia e poco altro della fortificazione, oggi diventata ristorante.

Partenza per Santarcangelo.

PRANZO: presso l’osteria Sangiovesa: in un ambiente fortemente legato alla tradizione romagnola, e tinteggiato dalle parole di Tonino Guerra sulle antiche stampe, si possono assaggiare i piatti della tradizione e visitare le grotte tipiche del Monte Giove.

Bellaria – Sogliano – Poggio Torriana – Santarcangelo
  • Passeggiata a Santarcangelo borgo

L’antico Borgo di Santarcangelo è un piccolo gioiello, fatto di viottoli e stradine caratteristiche, vedute e scorci della Romagna che si possono definire vere e proprie vedute rinascimentali, piccoli musei di qualità e botteghe artigiane.

Partenza per Vergiano (di Rimini)

  • Terza tappa: degustazione vini presso Podere dell’Angelo

Podere dell’Angelo sorge a Vergiano sulle prime colline di Rimini. Su questi colli, dal 1923 la famiglia Bianchi è dedita alla coltivazione della terra e, in particolare, della vite.

Attraverso la Strada dei Vini e dei Sapori dei colli di Rimini è possibile prenotare una degustazione dei vini di questa cantina, accompagnati da altri prodotti del territorio.

Partenza per Bellaria e rientro in hotel

Cena presso il ristorante Taverna da Bruno di Bellaria.

X